OPERA DI FIRENZE

VA IN SCENA LA LUCE

OPERA DI FIRENZE

Progettato dallo studio ABDR di Roma, il Teatro dell’Opera è un ambizioso progetto culturale che vanta un’offerta funzionale unica: una Sala per l’Opera, un Auditorium ed una Cavea a cielo aperto, fruibili contemporaneamente, per un totale di quasi 5.000 posti a sedere. L’ambizione è quella di creare un Parco della Musica in grado di ospitare contemporaneamente tre concerti, grazie allo speciale studio condotto sulla sua acustica.

OPERA DI FIRENZE

L’Auditorium, ospita concerti e eventi musicali e prende la forma di un enorme parallelepipedo rivestito di una particolare membrana, pensata per alleggerire la percezione del volume greve, ingombrante, imponente che caratterizzava la macchina scenica. Dei tagli permettono di creare un’alternanza di chiari e scuri materici, trasformando la superficie in una scultura, un’opera d’arte che gioca con gli effetti della luce.

OPERA DI FIRENZE

I progettisti di Baldieri Lighting Design, incaricati di illuminare l’architettura, hanno interpretato l’illuminazione diurna, replicando lo stesso gioco di luce anche di notte ma in negativo, in una sorta di inversione che ha come protagonista la texture materica. Mentre di giorno le lastre materiche della struttura sono illuminate dal sole e si contrappongono al buio della sottostante struttura in vetro, di notte si crea un’inversione, per cui l’illuminazione interna crea un volume di luce in contrapposizione alla superficie esterna che versa ora nell’ombra. Se ne ottiene un effetto positivo/ negativo reso possibile dalla retroilluminazione della maschera dell’edificio, per la quale sono stati utilizzati i proiettori FOCUS a fascio largo di SIMES.

OPERA DI FIRENZE

La luce non è solo emozione, ma è anche segnalazione e funzione. L’ampia vetrata dell’ingresso permette alla luce naturale di entrare e quindi di dare grande luminiosità e vaporosità ai volumi: così la notte, al contrario, un volume di luce interno restituisce questo concetto di massima trasparenza della superficie. Il progetto è completato dall’arredo urbano SLOT PALO, che ha lo scopo di creare illuminazione uniforme lungo i percorsi di camminamento, laddove la luce della hall di ingresso non giunge.

CREDITS DI PROGETTO

OPERA DI FIRENZE

  • LOCATION: Firenze, Italia
  • PROGETTO ARCHITETTONICO: ABDR Architects (Roma)
  • PROGETTO ILLUMINOTECNICO: Baldieri Lighting Design (Roma)
  • LIGHTING: SIMES SPA
  • FOTOGRAFO: Luigi Filetici