DANUBE ARENA

LUCI ACCESE SULLE ONDE DEI MONDIALI

DANUBE ARENA

Simes illumina il nuovissimo Danube Arena di Budapest: il complesso costruito tra il 2015 e il 2017 comprende 6.000 posti fissi e altri 6000 temporanei, due piscine per il nuoto, una per i tuffi e una piscina più piccola di allenamento e ospita i campionati mondiali di nuoto 2017. L’investimento fa parte di un complesso programma di sviluppo urbano che serve alla crescita della parte nord di Budapest. Si tratta del più grande programma di sviluppo delle infrastrutture sportive in Ungheria negli ultimi 30 anni.

DANUBE ARENA

L’architettura progettata Marcel Ferencz, noto architetto ungherese, si specchia nelle acque del Danubio e grazie a questa strategica collocazione ha un posto dominante nel paesaggio urbano. La facciata è realizzata in fogli di alluminio profilati in una disposizione a strisce dinamica che, con i suoi moti ondulati, rappresenta la connessione diretta con il fiume Danubio, e riflette i colori del paesaggio nei diversi momenti della giornata. La sera, invece, l’illuminazione esterna accende il Danube Arena sulle acque del fiume, in un gioco di riflessi che vede protagonista la luce.

DANUBE ARENA

Nonostante la mole dell’edificio sia enorme, la sensazione che giunge allo spettatore è quella di un’onda sinuosa e flottante: le ampie vetrate poste alla base della struttura conferiscono luminosità agli ambienti e leggerezza all’edificio.

DANUBE ARENA

L’illuminazione dello spazio che circonda l’edificio è stata realizzata interamente con l’arredo urbano Avenue, che assume in questo contesto una valenza estetica e funzionale: estetica in quanto le geometrie pulite del prodotto si integrano perfettamente con il design di questa struttura dai toni spiccatamente moderni; funzionale in quanto l’illuminazione così concepita permette di illuminare correttamente le zone di transito e di accesso all’edificio

DANUBE ARENA
CREDITS DI PROGETTO

Danube Arena

  • LOCATION: Budapest, Ungheria
  • INVESTOR: Hungarian National Asset Management Inc.
  • GENERAL DESIGN: TECTON Architect and Consulting (Béla Varga, István Fodor, Ákos Pindes, Tamás Ükös)
  • ARCHITECTURE: NAPUR Architect (Marcel Ferencz DLA, György Détári DLA)
  • INTERIOR DESIGN: MCXVI Architects (Gábor Szokolyai)
  • ELECTRICAL ENGINEERING: Provill (Zoltán Ivanics, Attila Nagy)
  • LIGHTING PROJECT: BE LIGHT! (Zoltán Morvai, Gergely Papp)
  • GENERAL CONTRACTOR: Market Építő Zrt.
  • ELECTRICAL CONTRACTOR: Vilati Szerelő Zrt.
  • PHOTOGRAPHY: Tamás Bujnovszky